AVVISO
L'evento e' stato prorogato al mese di novembre.
A breve la nuova data.

Patologie non oncologiche:
Le anomalie congenite del tratto urogenitale femminile.


Ore di Formazione Totali Ore di Formazione Interattiva Crediti ECM attribuiti
- -- -
Numero partecipanti: 100
Destinatari: 100 partecipanti appartenenti alle seguenti figure professionali:
Medici di Medicina Generale, Medici chirurghi (Specialisti in: Oncologia, Ostetricia e Ginecologia, Chirurgia generale, Patologia Clinica, Biochimica Clinica, Anatomia Patologica, Dermatologia e Venereologia, Chirurgia Plastica, Genetica Medica, Radiodiagnostica), Tecnici di Radiodiagnostica, di Laboratorio Analisi, di Laboratorio Biomedico, Biologi, Infermieri.
Quota di Iscrizione:                                   

L’obiettivo del simposio e' quello di affrontare e approfondire il management di malformazioni congenite dell’apparato genitale femminile mettendo a confronto le opinioni di esperti di fama Nazionale ed Internazionale con lezioni frontali e sessioni video interattive.


L’evento e' rivolto a specialisti in

  • Medici di Medicina Generale, Medici chirurghi (Specialisti in: Oncologia, Ostetricia e Ginecologia, Chirurgia generale, Patologia Clinica, Biochimica Clinica, Anatomia Patologica, Dermatologia e Venereologia, Chirurgia Plastica, Genetica Medica, Radiodiagnostica), Tecnici di Radiodiagnostica, di Laboratorio Analisi, di Laboratorio Biomedico, Biologi, Infermieri.

Obiettivi dell'Evento

  • Obiettivo formativo.
    Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attivita' ultraspecialistica.
  • Acquisizione competenze tecnico-professionali.
    L’attuale diffusione di trasduttori ecografici ad elevata frequenza di trasmissione (>15 MHz) consente all’ecografista di esplorare nuovi orizzonti applicativi, di conseguenza, una maggior diffusione della metodica ecografica sarebbe di notevole ausilio.
  • Acquisizione competenze di processo
    L’obiettivo del simposio, desidera affrontare e approfondire il management di malformazioni congenite dell’apparato genitale femminile le quali rappresentano un gruppo piuttosto eterogeneo di patologie che possono interessare variamente utero, vagina, genitali esterni, tube e ovaie.
  • Acquisizione competenze di sistema.
    Acquisire le informazioni necessarie per la prevenzione e la gestione delle patologie più comuni in ambito ginecologico.